DIAMANTE

 

Il processo di classificazione dei diamanti grezzi
La classificazione in una delle oltre 15.000 categorie di grezzo brevettate dalla De Beers è la chiave per la formazione del valore dei nostri diamanti. La classificazione è una procedura complessa e lunga che accompagna il diamante dal momento in cui viene estratto allo stato grezzo fino alla vendita al cliente finale. La figura dell’esploratore alla ricerca di fortuna è oggi rappresentata da geologi, laser e computer che, in ambienti dagli standard di sicurezza elevatissimi, esaminano il materiale estratto, lo classificano e lo inviano sul mercato attraverso le borse, dove ci sono i diamantaire come me.La classificazione in una delle oltre 15.000 categorie di grezzo brevettate dalla De Beers è la chiave per la formazione del valore dei nostri diamanti. La classificazione è una procedura complessa e lunga che accompagna il diamante dal momento in cui viene estratto allo stato grezzo fino alla vendita al cliente finale. La figura dell’esploratore alla ricerca di fortuna è oggi rappresentata da geologi, laser e computer che, in ambienti dagli standard di sicurezza elevatissimi, esaminano il materiale estratto, lo classificano e lo inviano sul mercato attraverso le borse, dove ci sono i diamantaire come me.  

Taglio (CUT
diamante grezzo1okTra i criteri di classificazione di un diamante - le 4 “C” – il parametro che riveste maggiore importanza è il Taglio (CUT). Se poniamo 100 come prezzo di un diamante, il Taglio incide per il 40% sul totale, mentre gli altri tre fattori (Purezza, Colore e Peso) incidono ciascuno per il 20%. Per “taglio” s’intende il procedimento tecnico utilizzato per esaltare al massimo le caratteristiche di lucentezza, di scintillio, di “vita” della gemma (per es. taglio a brillante). Mentre per “forma” indichiamo il disegno seguito per tagliare la pietra: rotonda, goccia, ovale, cuore, quadrata…il taglio a brillante di forma rotonda è quello più diffuso e conosciuto, tanto che la parola “brillante” viene usata erroneamente come sinonimo di diamante.Il taglio di un diamante è classificato secondo gli standard introdotti circa un secolo fa dal Gemological Institute of America (GIA) e costantemente aggiornati per adeguarsi ai progressi delle tecniche di taglio. Per valutare il taglio di un diamante si fa riferimento alle Proporzioni (Cut Grade), alla Politura (Polish) ed alla Simmetria (Symmetry), secondo i gradi “Excellent”, “Very Good”, “Good”…fino al più basso “Poor”. Il massimo grado qualitativo attribuibile ad un diamante è rappresentato dal giudizio Triple Excellent (3EX), per cui ogni parametro è stato giudicato al vertice della categoria. Le definizioni di taglio stile Anversa, Amsterdam, Russo,… sono termini che non hanno significato gemmologico.Quando un diamante è tagliato correttamente, seguendo le proporzioni geometriche ideali elaborate nel 1919 da Marcel Tolkowsky, la quantità di luce che entra dall’alto della pietra viene rifratta nei 7 colori dello spettro all’interno del diamante da una faccetta all’altra e poi riflessa attraverso la parte superiore della pietra in direzione dello sguardo dell’osservatore. Il comportamento della luce all’interno di un diamante (circa 125.000 Km/sec) è l’elemento principale che permette ad un esperto di valutare un diamante! Quando ci sono “perdite” durante il viaggio della luce all’interno del diamante significa che la pietra non è stata ben tagliata ed il risultato sarà una pietra scura o una pietra trasparente. diamante

Hearts&Arrows 
Una particolare precisione nell’allineamento delle faccette di un diamante taglio brillante rotondo può dare luogo al fenomeno “Hearts&Arrows”, la cui menzione sul certificato gemmologico rappresenta la massima attestazione della qualità della Simmetria. 

Forma 
Per i diamanti a forma fantasia la qualità del taglio incide sul prezzo finale fino al 50% del valore complessivo del diamante. Siamo in grado di fornire qualunque tipo di forma presente sul mercato come la forma a goccia, ovale, cuore, triangolare, baguette, taper, quadrata, princess, asscher, radiant, smeraldo, ottagonale…oppure forme su misura seguendo il disegno del cliente per permettergli di realizzare i suoi gioielli più straordinari ed anche di brevettare forme esclusive. Le tecnologie di taglio di precisione cui ci serviamo ci permettono di fornire anche pietre calibrate con tolleranze bassissime. 

Colore (COLOR) 
Occorre fare una distinzione tra il colore dei diamanti ed i diamanti colorati (brown, neri, gialli, verdi, rossi, blu, rosa, etc…). La nostra azienda è in grado di fornire ai propri clienti l’intera scala di classificazione del GIA per i diamanti, dal grado “D” fino alla lettera “Z”. E siamo tra i pochi diamantaire in grado di soddisfare tutte le richieste di diamanti colorati naturali per qualsiasi forma e qualsiasi peso, sempre secondo la disponibilità del mercato poiché si tratta di diamanti rarissimi. 

Purezza (CLARITY) 
Possiamo fornire ai nostri clienti la gamma delle qualità della scala GIA di classificazione della purezza: dal grado IF (Internally Flawless), ai gradi VVS1-VVS2, VS1-VS2, SI1-SI2, fino a I1-I2-I3. Anche nel caso in realizzazioni di gioielli che richiedono molti diamanti calibrati possiamo completare qualsiasi tipologia di linea di diamanti di qualsiasi qualità. 

roughdiamond1okPeso (CARAT) 
Come intermediario e socio della Borsa diamanti più importante del mondo, la mia azienda ha la possibilità di mettere a disposizione dei nostri clienti ogni peso e dimensione di diamante a partire da ct. 0,002. 

L’eticità e la provenienza dei nostri diamanti 
Toglietevi dalla testa le immagini di uomini di colore e bambini sfruttati dalla criminalità locale che cercano diamanti scavando con le proprie mani. L’intero processo di estrazione, produzione e vendita dei nostri diamanti è sottoposto al Kimberly Process Certification Scheme: un accordo tra 80 paesi sotto l’egida dell’ONU che obbliga i governi e le aziende a garantire la tracciabilità e la provenienza legale dei diamanti. L’adesione a questo protocollo garantisce che i nostri diamanti non sono coinvolti in conflitti. 

Principi morali 
Bisogna trattare con rispetto ed amore i diamanti. Basta riflettere sul fatto che il diamante più giovane oggi in circolazione ha almeno 900.000 anni e quello più vecchio ha circa 4 miliardi di anni, è facile quindi comprendere come tutti noi possiamo contribuire a rendere il nostro mondo un posto migliore ed io agisco attraverso la mia azienda con passione e determinazione perché l’ambiente di lavoro sia rispettoso delle persone, perché i rapporti con i clienti ed i nostri fornitori siano rapporti prima di tutto tra persone, perché dove sono coinvolti i miei diamanti ci sia responsabilità e integrità morale…così anche la semplice realizzazione di un gioiello con diamanti potrà contribuire ad avvicinarci all’armonia ed ai principi della Natura.

gruppo diamante ok

Contatti

indirizzoANTWERP DIAMOND BOURSE
SCHUPSTRAAT, 17 - 2018 ANTWERPEN (BE)

telefono
+32 (0)3 231 4870

fax
+32 (0)3 231 4671

email
info@marcellomanna.com

©2019 marcello manna. All rights reserved. Designed by rodeadvertising.com

Search

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.